martedì 19 maggio 2009

Facezie ammerecane

La settimana si prospetta intensa, e per qualche giorno non ci saro'. Vi lascio dunque con questa piccola chicca. Giusto per capirci: dovevo solo scaricare la versione di prova di un software che mi sarebbe servito per l'analisi dei dati usciti dai miei microarray.  E questo dopo un numero notevole di e-mail scambiate con il loro servizio tecnico per circa una settimana.

Ecco cosa c'era scritto sulla licenza:

To download this software, you must agree to the following terms:

ELIGIBILITY EXPORT RESTRICTIONS


I am not a citizen, national or resident of, and am not under the control of, the government of: Cuba, Iran, Iraq, Libya, North Korea, Sudan, Syria, nor any other country to which the United States has prohibited export. I will not download or otherwise export or re-export the Software, directly or indirectly, to the above mentioned countries or to citizens, nationals or residents of those countries. I am not listed on the United States Department of Treasury lists of Specially Designated Nationals, Specially Designated Terrorists, and Specially Designated Narcotic Traffickers, nor am I listed on the United States Department of Commerce Table of Denial Orders. I will not download or otherwise export or re-export the Software, directly or indirectly, to persons on the above mentioned lists. I will not use the Software for, and will not allow the Software to be used for, any purposes prohibited by United States law, including, without limitation, for the development, design, manufacture or production of nuclear, chemical or biological weapons of mass destruction.

:-)

:-)

:-)

I soliti ammerecani....

Alla fine ho rinunciato. Ho trovato un software open source che funziona molto bene (per le WMD non lo so, ma per i microarray va benissimo).

A presto!

6 commenti:

  1. Ommamma!
    Ma su che lavori? La boNba atomica?

    Sarebbe il colmo se questo software si trovasse "open" sui circuiti peer-2-peer...

    P.S.
    Che roba è un micorarray? Non si mangia...suppongo!

    RispondiElimina
  2. Ma quale bomba atomica, questi stanno proprio fuori. I microarray sono piccoli chip (non commestibili, eh!) che ti permettono di analizzare la differenza di espressione genica per esempio tra campioni patologici e non patologici.
    Io lavoro ad un progetto sul morbo di Parkinson. Il software serviva solo per analizzare statisticamente quei dati... Boh?

    RispondiElimina
  3. Ah...trattandosi di roba biologica evidentemente hanno paura che qualcuno le usi per sviluppare armi chimiche...come se:

    1) Se sviluppo armi chimiche ti dico la verità su chi sono e da dove vengo.
    2) Mi vado a comprare un software che posso trovare tranquillamente su altri canali...

    Mi sa che sono costretti a scriverlo per una qualche legge bislacca...

    RispondiElimina
  4. Opensource is better!!!

    ---Alex

    RispondiElimina
  5. eh sì i soliti americani. Però angelina...noi italiani...eh?

    RispondiElimina
  6. Ciao Rape. Era solo una facezia, delle tante che potrei raccontare sugli americani, ma sugli italiani potrei scrivere un'enciclopedia ;-)

    RispondiElimina