venerdì 24 settembre 2010

viva il tram

Per una serie di circonstanze da un paio di settimane non uso la bici e vado a lavoro in tram. Mi porto dietro una copia della settimana enigmistica comprata appunto un paio di settimane fa in aeroporto, giusto per ammazzare il tempo.

Oggi andavo di fretta, e la giornata si preannunciava uggiosa. Prendo il tram, faccio una mattonella, scendo, risalgo sul secondo tram, non c'e' posto e allora mi metto dietro, in piedi. Rituffo il naso nella settimana enigmistica.

Dopo un po' sento una voce: "eh bisognava essere ad Amsterdam sul tram per vedere qualcuno con la settimana enigmistica!"

E cosi' ci siamo messi a parlare, Aldo e' di Napoli, simpaticissimo, lavora in banca; ci siamo fatti due risate mattutine, che per iniziare la giornata non guastano per niente. E poi ci siamo scambiati le nostre impressioni di italiani ad Amsterdam, e alla fine anche i numeri di telefono, cosi' magari uno di questi giorni si va a prendere un caffe' da qualche parte.

Alla fine non ci vuole poi molto per esorcizzare il grigiore mattutino, bastano due risate e due chiacchiere nella tua lingua, sia pure con uno sconosciuto...

5 commenti:

  1. Il mondo è pieno d'italiani...
    Riconoscerli non è difficile:
    - o sono quelli cafoni, rumorosi e maleducati
    - oppure sono quelli che fanno la Settimana Enigmistica!

    ;-)

    ---Alex

    RispondiElimina
  2. Alex: grazie! io non la faccio quasi mai ;-) pero' quando vedo nostri connazionali del genere che tu metti nella prima categoria mi giro dall'altra parte.

    RispondiElimina
  3. spesso è proprio quando non ti aspetti nulla che invece succede qualcosa, anche piccola, che ti cambia un po' la giornata...
    ma questo Aldo che tipo è??? ;-)

    RispondiElimina
  4. Simpatico, lo vuoi conoscere? ;-)

    RispondiElimina
  5. Io faccio finta d'essere americano...

    ---Alex

    RispondiElimina