sabato 7 marzo 2009

Anche una bambina puo' essere un contenitore

Ebbene si': non solamente le donne adulte sono per certuni soltanto dei contenitori. Non soltanto le Eluane, oppure le donne licenziate perche' incinte nel nostro radioso paese. Anche le bimbette di 9 anni sono e rimangono secondo certuni solo dei meri contenitori.

Che siano fatte per lo sperma di papa' o per una, due o mille vite "inviolabili" non ha importanza. Quello e' il loro ruolo. Partorirai con dolore, dunque e' inutile che cerchi altro, fosse anche il diritto di essere bimba per qualche anno ancora. Lo so, le mie parole sono volgari, ma sono veramente molto arrabbiata e non ho proprio voglia di fare la signora e cercare di essere civile. Non sono una signora, oggi.

La storia si svolge in Brasile, ma poco importa, il luogo: succede tutti i giorni in tutte le periferie del mondo. Noi non lo vediamo, perche' queste cose non sono le cose cui siamo abituati nel nostro mondo perfetto. Pero' succedono, anche se noi non le vediamo e neanche ce le immaginiamo. Un patrigno violenta la bimba della sua compagna. Comincia ad abusarne quando lei ha appena 6 anni. E quando ne ha 9 la piccola rimane incinta. Porta in grembo due gemelli, ad una eta' in cui le bimbe del mondo perfetto portano in grembo al massimo le loro bambole.

Il patrigno viene arrestato, e la bimba viene fatta abortire.arci-180×140.jpg

Allora l'arcivescovo del posto scomunica i medici che si sono prestati per l' intervento. E questa e' la spiegazione del suo gesto: «La legge di Dio è superiore a qualunque legge umana. Quindi se la legge umana, cioè una legge promulgata dagli uomini, è contraria alla legge di Dio, questa legge umana non ha alcun valore».  Non voglio neanche discutere l' assurdita' di questa affermazione: si commenta da sola, come del resto si commentano da sole le analoghe affermazioni dei talebani o degli ayatollah di qualunque paese del mondo. Se ti metti il turbante o la mitra poco importa, la sostanza e' quella. La merda e' sempre merda, anche se quella degli altri da' sempre l'impressione di puzzare di piu'.

Infatti il Vaticano plaude. «È un tema molto, molto delicato ma la Chiesa non può mai tradire il suo annuncio, che è quello di difendere la vita dal concepimento fino al suo termine naturale, anche di fronte a un dramma umano così forte, come quello della violenza di una bimba - ha detto padre Gianfranco Grieco, capo ufficio del Pontificio Consiglio per la Famiglia -. L’annuncio della Chiesa è la difesa della vita e della famiglia, ognuno di noi deve porsi in un atteggiamento di grande rispetto della vita. L’aborto non è una soluzione, è una scorciatoia. La scomunica significa non potersi accostare anche al sacramento della comunione e se una persona è nel peccato e non si confessa, per la Chiesa non può fare la comunione. In questo caso i medici sono fortemente nel peccato perché sono persone attive nel portare avanti l’aborto, questa uccisione. Sono protagonisti di una scelta di morte».

Il fatto che una bimba di soli nove anni sia stata stuprata e messa incinta dal suo patrigno non ha dunque importanza, secondo questi sepolcri imbiancati. Il fatto che la bimba fosse pure in pericolo di vita e' anche quello un dettaglio. La bimba e' un contenitore, come qualunque altro essere femminile. Non ha pensieri, non ha bisogni, non sente dolore. Non ha dignita'.

Li disprezzo, e bestemmio il loro dio.

9 commenti:

  1. Bianca_Hamburg7 marzo 2009 09:33

    Condivido pienamente il tuo disgusto e la tua rabbia. Ma l'hai visto in foto? Un vecchio arcigno ammuffito nei suoi panni dorati...lui la vita che scorre tra le vie, quella della gente comune, non sa nemmeno cosa significhi, lui teorizza. Se ci pensi, cosa vuol dire una scomunica? Assolutamente nulla, nessun valore legale ed effettivamente punitivo e sono certa che i sanitari dell'ospedale se ne fregano di non poter più prendere la comunione. Il punto è che, qualunque cosa la scomunica significhi, se per la chiesa vuol dire punizione, allora questa punizione andava inflitta in primo luogo a quell'essere mostruoso che che ha ignobilmente abusato di una bambina dall'età di 6 anni!!!Ma come si fa a rimanere impassibili nella propria muffa di fronte ad un crimine del genere?
    Del resto che la chiesa copra fatti di pedofilia non è una novità...

    RispondiElimina
  2. La faccenda ha un lato ancora più fosco.
    Infatti l'aborto non è stato praticato solo perchè la bimba era stata oggetto di uno stupro ma, soprattutto, perchè il portare avanti una gravidanza, per di più gemellare, a soli 9 anni risulta quasi sicuramente fatale per la madre.

    La miopia dei sottanoni risulta ancora più enorme: per salvare una vita se ne uccide un'altra.

    Che schifo.
    Come però ho già commentato da un'altra parte, sarebbe comico se i medici scomunicati fossero anglicani, avventisti, ebrei, musulmani oppure atei. Una bella risata e via.

    ---Alex

    RispondiElimina
  3. Rimanere impassibili? Impossibile. Questi hanno perso il contatto con la realtà, portano avanti la loro causa in un modo assolutamente autoreferenziale...si coprono di sdegno e di ridicolo...Siamo nel 2000, non nel medio evo, la scomunica è poco più di una barzelletta...peccato che qui non c'è nulla da ridere. ma proprio nulla.

    RispondiElimina
  4. l'episodio ha colpito anche me, lo trovo davvero lontano dalla misericordia che si dovrebbe avere nei confronti di una vicenda così tragica. Ma il papato di Benedetto XVI si sta dimostrando sempre più lontano dalla realtà, proteso verso un passato oscurantista e irreale. No ci sarebbe nulla di male, anzi più si allontana dalle persone e più vicono potrebbe essere il momento della liberazione , il problema è che purtroppo il potere temporale della chiesa è ancora così forte da irretire anche molti uomini politici che si professano liberali.

    RispondiElimina
  5. Magari potessimo riderne. Questi veramente pensano che la vita di una bimba non valga nulla.
    Uno: ecco, proprio il potere temporale e' il problema. Il fatto che ci sia qualcuno, tra i politici, che li stia a sentire. Fa paura. Se non ci si ferma di fronte al dramma di una Eluana, o di fronte a quello di una bimbetta, si perde per sempre il significato della parola umanita'.

    RispondiElimina
  6. sono schifoi, insopportabili, dei vermi, non mi vengono nemmeno le parole.

    RispondiElimina
  7. L'ALTO PRELATO BRASILIANO E TUTTO IL PONTIFICIO CONSIGLIO PER LA FAMIGLIA (altrui) SONO UN BRANCO DI RIMBAMBITI, MORALMENTE PEDOFILI (il patrigno non è stato scomunicato), SADICI, DECREPITI.
    SE MAI CI FOSSE, QUELLO CHE PREDICAVA AMORE PER IL PROSSIMO, PERDONO E CARITA', SPERO CON TUTTA L'ANIMA CHE LI CONDANNI A DIVENTARE SPERMA PER L'ETERNITA' IN UN PROFILATTICO!
    e stasera mi sento anche particolarmente buono, vamolà!

    RispondiElimina
  8. Ciao Biafra! mi hai fatto cominciare la giornata con una risata: sperma in un profilattico per l'eternita'... bellissima! grazie!! :-P

    RispondiElimina